Storia

I fondatori di Biotech riconobbero da subito, già nel 1997, l'enorme potenziale dei riscaldamenti a pellet e delle energie rinnovabili. Il tutto iniziò nel garage di Thomas Padinger, uno dei fondatori di Biotech Energietechnik, con la costruzione di una caldaia su misura alimentata a pellet di legno, all'epoca un vettore energetico ancora poco conosciuto. L'idea era quella di far sì che i riscaldamenti a biomassa divenissero accessibili anche a case monofamiliari.

I requisiti in termini di tecnologia energetica si dimostrarono stringenti sin dall'inizio: i sistemi di riscaldamento dovevano essere poco ingombranti, indipendenti dalla conformazione specifica dei locali, installati in maniera non complicata, facili da usare, controllati in maniera intelligente e uniti alla maggiore efficacia possibile, anche in ottica di sostenibilità.

Guardando indietro, Biotech può oggi vantare mezzo secolo di successi. La nostra avanzata posizione tecnologica ha prodotto soluzioni innovative come il sistema DCC - dual combustion control®. Questo esclusivo sistema di combustione permette di ottenere un basso livello di emissioni e di mantenere al tempo stesso bassi i consumi. Ecco quindi che non è più immaginabile una caldaia Biotech che non comprenda il DCC® come componente fisso.

Dove opera Biotech?